CALDAIE CLIMANET : SOLUZIONI INTELLIGENTI PER UN COMFORT IDEALE

CALDAIE CLIMANET : SOLUZIONI INTELLIGENTI PER UN COMFORT IDEALE

La caldaia è uno di quegli apparecchi che ha cambiato la nostra vita quotidiana anche se ne percepiamo l’impatto in modo differente da quanto avviene con un frigorifero o con una lavatrice. Lavorando, per così dire, nell’ombra capiamo quanto il suo ruolo sia fondamentale nella quotidianità soltanto nella malaugurata ipotesi che si rompa e non riesca più a funzionare correttamente.
Immaginiamo quello che accadeva nel passato: per poter usare dell’acqua calda bisogna riscaldarne una certa quantità sul fuoco; per non parlare della difficoltà per mantenere confortevoli le stanze di una casa. La caldaia è del tutto indispensabile per riscaldare le nostre case e per ottenere acqua calda.
Il suo funzionamento prevede l’utilizzo di combustibili di varia natura che, attraverso la combustione, generano calore. A questo punto, il calore generato viene spinto nelle tubazioni, sia sottoforma di aria che di acqua, e viene trasportato nei vari ambienti di un appartamento o nell’impianto idraulico, per trasformarsi in acqua calda.
Le caldaie a metano sono tra le più efficienti e vengono usate tranquillamente per riscaldare sia i termosifoni che l’acqua, il tutto in modo completamente trasparente per l’utente che non deve far altro che premere un tasto di avvio.
Caratteristiche
Se, come abbiamo visto, la funzione è la stessa per tutte le caldaie, ciò non toglie che ne esistono tipologie differenti e che le caratteristiche, anche all’interno di quelle della stessa famiglia, possono variare e non di poco.
Non si può trascurare, infatti, che esiste una classificazione vera e propria di questi apparecchi che si basa su come avviene la combustione del gas e, dunque, la trasformazione in energia. Questa speciale classifica avviene per mezzo delle stelle: ci sono caldaie ad una stella, a due, a tre e a quattro, senza contare che ciascuna deve possedere anche il marchi di conformità CE, i controlli dell’IMQ e la sigla 0051.
Di solito, per uso domestico viene consigliata una caldaia a quattro stelle che ben soddisfa le richieste di un’utenza che desidera risparmiare e ottenere il giusto grado di riscaldamento contemporaneamente. Da notare che maggiore è il numero delle stelle, maggiore sarà anche il prezzo dell’apparecchio ma sarà garantita un’efficienza più elevata e un rendimento più alto della combustione, un altro dato molto utile da tenere in considerazione.
Abbiamo introdotto in precedenza il concetto di rendimento della combustione: per una valutazione corretta dobbiamo sapere che ci si riferisce alla percentuale di energia che, prodotta in seguito alla combustione, viene poi trasferita all’acqua oppure all’aria. Le “stelle” di cui sopra altro non fanno che rendere esplicito questo parametro, in base a quanto riportato nel D.P.R. 660/96.
La Caldaia Autonoma
La tipologia di caldaia oggi più diffusa è senza dubbio quella dedicata ai bisogni di una singola famiglia, dal nome molto esemplificativo di “unifamiliare”. Si tratta di tutte quelle che si trovano normalmente nelle nostre abitazioni, installate esternamente o comunque collegate con l’esterno per meglio garantire la sicurezza dell’impianto.Tutti noi avremo visto, almeno una volta, la classica fiammella azzurra che brucia all’interno: altro non è che il prodotto della combustione del metano che fa partire il nostro impianto di riscaldamento. Questo tipo di caldaia può essere alimentata, in verità, con due diversi tipi di gas: il metano, che è la scelta preferita dal maggior numero di famiglie, dato che ormai il territorio nazionale è quasi interamente servito; oppure il gpl, che molto spesso è usato per villette poste in zone periferiche.
Alcuni anni fa, le caldaie non erano unifamiliari ma condominiali, il che comportava che i riscaldamenti venissero accesi ed impostati allo stesso modo e negli stessi orari per tutti i condomini. Si assisteva, dunque, ad una peggiore efficienza e ad una difficile gestione dei consumi: oggi, attraverso l’apparecchio installato in ciascuna delle nostre case non è più complicato regolare i momenti del giorno in cui accendere l’impianto o impostare la temperatura preferita.
Tra le caldaie a gas attualmente in commercio, il tipo più efficiente è rappresentato da quelle a condensazione. Si tratta, in pratica, di impianti che sono in grado di riutilizzare i gas di scarico in modo tale che, opportunamente raffreddati, possano essere trasformati in vapore acqueo. Questo vapore viene convogliato in uno scambiatore che cederà parte del calore all’acqua di ritorno dell’impianto, preriscaldandola.
Per avere un’idea del risparmio energetico che si ottiene, basti sapere che viene recuperata, con questo ingegnoso sistema, oltre il 15% di energia, il che comporta una riduzione in termini di combustibile impiegato. Se poi si combina l’uso delle caldaie a condensazione con impianti costituiti da pannelli radianti, che sono impostati su temperature più basse di quanto non avvenga con i tradizionali, si può arrivare tranquillamente ad un risparmio del 40%.
Sicurezza e installazione dell’impianto
Le caldaie sono degli apparecchi molto delicati: non è possibile risparmiare né sulla sicurezza dell’impianto né su installazione e manutenzione, perché gli effetti di una negligenza o della superficialità di un tecnico poco qualificato si scontano non solo in termini economici ma, potenzialmente, in vite umane.
Per questo motivo le norme che riguardano la sicurezza degli impianti sono piuttosto rigide e restrittive: il quadro normativo di riferimento è dato dalla legge 46/90, che ha previsto tutta una serie di adeguamenti degli impianti di riscaldamento. Ad esempio, periodicamente, avvengono delle ispezioni degli apparecchi da parte dei degli organi competenti, che controlleranno se la caldaia è posta in un luogo adeguato e funziona correttamente.
Per quanto riguarda le tipologie di caldaia, a seconda della loro installazione, si dividono in due gruppi: quella a camera stagna e quelle a camera aperta. Vediamone nel dettaglio le caratteristiche. Le caldaie a camera aperta sono a tiraggio naturale e devono essere installate all’esterno in canna fumaria singola o collettiva.
In alcuni casi si preferiscono le caldaie a camera stagna installate su balconi o terrazze: la loro particolare caratteristica le rende molto adatte anche a condizioni ambientali difficili.
Manutenzione
La manutenzione degli impianti è un punto da rispettare pedissequamente: a prescindere dalla sanzioni salate nelle quali si incorre, non si può andare incontro al rischio di mettere in pericolo la propria e l’altrui vita.
Una manutenzione regolare permette di risparmiare, perché si assicura che tutte le parti funzionino in modo corretto e non venga usata più energia del necessario per avviare la combustione. Per la manutenzione, la normativa prevede che ci si affidi esclusivamente a tecnici o imprese specializzate, in possesso dei requisiti elencati dalla legge.
Come scegliere
E’ molto importante sceglierla con oculatezza e affidarsi a marchi di comprovata esperienza. Ve ne sono diversi trattati da Climanet: tra i tanti vale la pena di citare Junkers Bosch marchio di prestigio con prodotti di alta qualità ad un prezzo altamente concorrenziale. Come ci ricorda il Direttore Commerciale di Climanet Stefano Santini : ” Per acquistare una caldaia che sia davvero conforme alle proprie esigenze bisogna che si valuti prima quanti sono gli ambienti da riscaldare,dunque la metratura complessiva dell’appartamento: maggiore è questa misura, maggiore dovrà essere la potenza nominale dell’impianto e solo attraverso una valutazione termotecnica effettuata presso le vs abitazioni da un ns consulente esperto sarà possibile definire il modello. Si deve valutare, inoltre, la funzione richiesta alla caldaia: si necessita di un impianto che riscaldi solo l’acqua, che riscaldi solo i termosifoni o che compia entrambe queste azioni?”
Un altro importante fattore di cui tenere conto è il luogo nel quale andrà installata la caldaia, se si trova all’esterno oppure all’interno. Ovviamente, questo vi spingerà ad acquistare una caldaia a camera aperta oppure a camera stagna. Se volete, e potete, fare una spesa un poco più sostenuta, completate, infine, il vostro acquisto e abbinate la caldaia ad un accumulatore di calore o a un sistema solare termico.



La sicurezza e la vita innanzi tutto!

Ma da oggi anche il portafoglio!
Da luglio multe fino a 100.000 euro per chi non si avvale di tecnici certificati.
AFFIDATI A PROFESSIONISTI CERTIFICATI COME CLIMANET: La sicurezza conviene!

Dal 24 Luglio 2019 sarà obbligatoria la certificazione del personale e delle imprese che operano su apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore contenti gas fluorurati a effetto serra (303/2008).

Offerte Climanet inclusa IVA e installazione

riduzione-emissioni-1

Riduzione

delle emissioni inquinanti
delle caldaie a biomassa legnosa

rimborsi-conto-termico-1

Rimborsi

con il nuovo
conto termico 2.0

bonus-impianti-sportivi-1

Sport in/e movimento

Fino a 50000 euro a fondo perduto
Bonus ristrutturazione di impianti sportivi

premio-cliente-ekomi-1

Premio Cliente EKOMI

stelline